Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.annarosadeluca.it/home/admin/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 483

Depressione

“Sono sempre triste, non ho voglia di fare niente nemmeno le cose che prima amavo, niente mi fa stare bene e mi sembra come se tutto avesse perso senso e che sia tutto inutile. Anche alzarmi dal letto la mattina e lavarmi sono diventati degli sforzi enormi”

depressione Depressione

La depressione rappresenta senza dubbio uno dei disturbi psicologici più diffusi al mondo, i cui possibili esiti possono essere molto gravi e determinare una notevole compromissione psicosociale. Con il termine depressione si intende un disturbo dell’umore caratterizzato principalmente da sintomi affettivi, cognitivi, fisiologici e comportamentali. Affettivi: emozioni di tristezza ed infelicità, collera, sentimenti di colpa e di vergogna, senso di profonda angoscia. Cognitivi: pensieri autocritici e di autosvalutazione “sono inutile”, “non valgo niente”, di mancanza di speranza “il futuro sarà sempre amaro”, “Nessuno mi aiuta”; difficoltà a prendere decisioni, problemi di concentrazione e di memoria. Fisiologici: disturbi del sonno (sonno agitato, risveglio troppo precoce, difficoltà di addormentamento, aumento della durata del sonno, eccessiva sonnolenza), perdita di appetito o in rari casi aumento dell’assunzione di cibo, ridotto desiderio sessuale, stanchezza e scarsa energia, agitazione o rallentamento psicomotorio. Comportamentali: passività, inattività, irritabilità, difficoltà nell’affrontare i problemi pratici quotidiani, ritiro sociale (evitamento degli altri).
La depressione può manifestarsi con diversi livelli di gravità, capita a tutti qualche volta di essere un po’ “depressi”, ma ciò non significa che tutti necessitano di una psicoterapia e non è patologico avere delle leggere fluttuazioni dell’umore. E’ necessario un intervento clinico quando i sintomi sono molto intensi, provocano una forte sofferenza e durano da molto tempo. Va sottolineato che la depressione conseguente ad una separazione o ad un lutto non è un disturbo psicologico ma va trattata clinicamente se non si risolve spontaneamente in un arco di tempo che può andare dai 6 ai 12 mesi. Il disturbo depressivo può creare gravi compromissioni nella vita di chi ne soffre, nel contesto scolastico o lavorativo e spesso porta al ritiro sociale, che, col passare del tempo, a sua volta porta a problemi di tipo relazionale.

Secondo l’approccio cognitivista, i pensieri e le convinzioni negative del soggetto depresso riguardano sé, il mondo e il futuro e queste risultano avere un ruolo chiave nell’esordio e nel mantenimento del disturbo. L’obiettivo della terapia è aiutare ad identificare e modificare i pensieri e le convinzioni negative che ha su se stesso, sul mondo e sul futuro, ricorrendo a specifiche tecniche cognitivo-comportamentali.