Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /web/htdocs/www.annarosadeluca.it/home/admin/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 483

Fobia sociale

“ Non sono capace ad affrontare nessuna situazione sociale, se devo uscire provo un’ansia indescrivibile. Inizio a pensare a cosa devo dire, a come devo comportarmi, ho paura di non sapere cosa dire o di dire solo cavolate. Ho paura che penseranno che non sono interessante o magari che sono stupida. Per questo preferisco non uscire ….”

fobia sociale

Il disturbo d’ansia sociale o fobia sociale è caratterizzato da una paura intensa e persistente in una o più situazioni sociali o prestazionali nelle quali la persona è esposta a persone non familiari o alla possibilità che possa essere giudicata da altri. L’ansia sociale è  qualcosa di molto distante dalla timidezza o dalla voglia di fare “bella figura”, la persona con fobia sociale teme di comportarsi in modo umiliante e imbarazzante e crede costantemente di non essere all’altezza e adeguata nelle situazioni sociali. I sintomi di una  persona con fobia sociale possono essere molto simili a quelli provati durante un attacco di panico  (sudorazione, tremori, tachicardia) e portano a credere erroneamente che siano visibili ed evidenti agli occhi degli altri. Questa preoccupazione non fa altro che consolidare l’ansia percepita e favorisce l’insorgenza diuna componente anticipatoria dell’ansia stessa rispetto a tutte le situazioni sociali rendendo la vita della persona per molti aspetti invalidante. Le situazioni sociali in cui la fobia si manifesta possono essere di vario genere e possono essere divise in due tipi: situazioni di performance (come ad esempio parlare in pubblico o in un contesto di gruppo, mangiare o bere davanti ad altre persone, scrivere in pubblico, camminare….) o interazioni generiche ( iniziare conversazioni, incontrare altre persone, andare alle feste, utilizzare i bagni pubblici …). In molte occasioni le persone con questo tipo di ansia evitano le situazioni sociali temute o le sopportano ma con intenso disagio. L’evitamento delle situazioni accresce in queste persone la credenza che le situazioni temute siano realmente pericolose e fonte di imbarazzo.